Che tempo che fa ...
Giu
13
2016

i Numeri della Notturna di San Giovanni 2017

Scritto da gls

   

 

i numeri della

45a NOTTURNA di SAN GIOVANNI

17 giugno 2017, Cesena

 

575 atleti competitivi 

113 donne (19,7%)

462 uomini (80,3%)

 

 505 preiscritti (87,8% del totale)

  532 hanno tagliato il traguardo 

 101 donne

 431 uomini 

 

 00:53:24 il distacco tra il vincitore e l’ultimo arrivato

 03:16 la media al km tenuta dal 1° classificato DELLA PASQUA ALBERTO per correre  11.000 m (00:35:58

 03:47 la media tenuta dalla 1a classificata  VALENTINA FACCIANI per correre  11.000 m (00:41:44

 

I meno giovani ad aver gareggiato Nadia S. di 70 anni e Giovanni S. di 82 anni

I più giovani Joanna G. di 21 anni Federico M. di 18 anni  

Abbiamo festeggiato 3 compleanni 

Mauro B. (53 anni)

Roberto C. (42 anni)

Luca M. (50 anni)

 

Presenti atleti stranieri venuti da Malta, Cile, Australia e...San Marino

Rappresentate 10 regioni italiane 

 Circa 3000 gli amatori che hanno partecipato come Non Competitivi

 

Tutto questo è la 

NOTTURNA

di SAN GIOVANNI 

 

 

 

 

Grazie a tutti 

 e… appuntamento alla edizione 2018

 

 

 

 

 

 

 

top-icon[ Top ]

 

 

Giu
12
2017

VII Edizione Scarpinata Solidale

Scritto da gls
PDFStampaE-mail

Dopo le prime sei edizioni della “Scarpinata solidale”, stiamo lavorando alla edizione 2017 – sempre nell’ ambito della Notturna di San Giovanni, quest’ anno alla sua 45° volta, tra i più prestigiosi eventi podistici della Romagna – con l’ obiettivo di riconfermare un collegamento virtuoso tra le Istituzioni cittadine, gli organi di informazione, il sistema delle imprese ed il nostro mondo del volontariato. Per questo abbiamo previsto che Consiglieri comunali e Giunta, capipagina e cronisti dei quotidiani, dei periodici e delle tv locali, rappresentanti delle imprese e delle associazioni, partecipino alla S. Giovanni, alla quale saranno regolarmente iscritti, indossando una apposita maglia della Scarpinata solidale. Il ricavato della vendita della maglia (che sarà acquistabile, oltre che dai promotori, anche da singoli partecipanti e cittadini), unitamente ai contributi di aziende e associazioni, quest’ anno sarà destinato alle associazioni Caima e Amici di Casa Insieme che operano a sostegno dei malati di Alzheimer e dei loro familiari. Riteniamo che ciò corrisponda proprio allo spirito con il quale abbiamo, sin dal 2011, promosso questa manifestazione benefica. Paolo Lucchi Sindaco di Cesena

 

 

 

top-icon[ Top ]

 

 

Mag
01
2017

La San Giovanni fra conferme e novità

Scritto da Franco Fabbri
PDFStampaE-mail

 “C'è qualcosa di nuovo” nella Notturna di SANGIOVANNI di quest'anno... ma anche "d'antico": le novità, comunque, non snaturano la manifestazione sportiva del Gruppo Podistico ENDAS CESENA, ma, fors'anche, la migliorano (la lunghezza totale aumenta di un centinaio di metri o poco più). Cosa rimane (la gran parte: percorsi che si sviluppano nelle belle colline fiorite (siamo a metà giugno) ed in città, l'atmosfera gioiosa (speriamo che non piova), i ricchi ristori (ben tre), i premi di partecipazione (particolari, diversi da quelli delle manifestazioni similari). La grande partecipazione di podisti e spettatori (i ristori, porchetta compresa, sono per tutti, anche per quelli che non corrono o camminano). Ma ecco le novità: il percorso, anzitutto, cambiato in (sia pur piccola) parte, alla partenza e all'arrivo. I lavori che interessano Piazza della Libertà e l'antistante Corso Garibaldi (proprio nel punto in cui era collocata la partenza negli scorsi anni) hanno richiesto un mutamento del tracciato, all'inizio e alla fine.

 

La partenza: quest'anno verrà data in Corso Sozzi, alla confluenza con Piazza Giovanni Paolo II°, antistante l'entrata principale della Cattedrale (il Duomo, come lo chiamano i cesenati). Alla fine di Corso Sozzi, all'incrocio con Via Gaspare Finali, Corso Cavour e Viale Carducci (alla "Barriera", per intenderci) si svolta a destra in Viale Carducci che si percorre tutto fino a Porta Santi (l'antica Porta Romana).

 

Percorso classico: a Porta Santi, che il percorso classico attraversava, si gira a sinistra e ci si ritrova nel vecchio tracciato. Si passa davanti all'Ospedale "Maurizio Bufalini" e si prosegue sin quasi alla Via Emilia, alla rotonda Case Finali (Rotonda "Benetton"), dove si svolta a destra e poi a sinistra per immettersi (curvando a destra) in Via Rio Marano, in leggerissima salita per un paio di chilometri. All'incocio con Via Ridolfi si gira a destra per arrampicarsi per circa un chilometro in una salita alquanto... tosta, si gira poi a destra e quindi, poco dopo il primo ristoro, si scende (prima a sinistra e poi, alla fine della discesa, a destra) verso il piazzale del CONAD di Ponte Abbadesse (altro ristoro, con musica), usciti dal quale, alla Rotonda Pertini, si affronta l'ultima salita, a sinistra, in Via Mondaini (quattrocento metri circa) e, di seguito, dopo avere attraversato Via Garampa, si passa sotto l'arco della vecchia rocca e si scende (nell'acciottolato) verso l'Ufficio Anagrafe: e poi giù fino alla fine della discesa.

 

L'arrivo: quando la strada spiana, anziché procedere dritto verso Piazza Aguselli (antistante la Chiesa di Sant'Agostino), si gira a sinistra in Via Pier Maria Caporali. Al termine, di nuovo a sinistra (Piazza Amendola) verso Piazza del Popolo che si costeggia per imboccare Via Zeffirino Re (ultimi duecento metri) alla fine della quale si svolta a destra, verso lo striscione di arrivo posto a pochi metri di distanza, di fronte alla postazione microfonica. Attenzione in caso di volata finale perché, come detto, pochi metri prima dell'arrivo (in Corso Mazzini) si affronta una curva a destra.

 

Arrivo camminata: i non competitivi, alla fine di Via Zeffirino Re proseguono dritto in Piazza Fabbri, dove si trova il ristoro dell'arrivo e, lì vicino, il chiostro di San Francesco nel quale si può ritirare il premio di partecipazione: maglietta per tutti col nuovo, originale dipinto dell'artista cesenate Adriano Maraldi e shoe bag Diadora (o premio alternativo) per i non competitivi (i competitivi hanno già ricevuto la maglia tecnica Diadora all'atto del ritiro del pettorale).

 

Camminata (circa km.6) ha la stessa partenza e lo stesso arrivo della corsa competitiva: alla fine di Viale Carducci, dopo Porta Santi si va a sinistra in Via Fiorenzuola e, duecento metri dopo (o poco più) si gira a destra in Via Cimabue per la salita che porta al Monte (un chilometro). Giunti in cima si attraversa il Piazzale Pio VII, antistante l'Abbazia, e si scende poi in Via del Monte e poi a destra fino a che la strada spiana. Qui si gira a sinistra, in Via Padre Genocchi, dove ci si congiunge al percorso lungo (nei pressi del piazzale CONAD).

 

Passeggiata in città (km.2): la partenza è sempre quella. Giunti a Porta Santi si gira a destra, verso il centro, in Corso Ubaldo Comandini. Attraversata la piazza antistante il Teatro Bonci (Piazza Guidazzi) si va a sinistra verso la ex caserma dei carabinieri (Via Cesare Montanari), superata la quale si gira a destra in Via Mura Porta Santa Maria, che si percorre tutta: si gira poi a destra in Via Manfredi e quindi a sinistra in Via Milani (vecchio percorso della competitiva a rovescio). Si attraversa Piazza Aguselli (Sant'Agostino) e poi dritto dove (pochi metri dopo) si gira a destra in Via Caporali immettendosi nel tracciato della corsa competitiva (e della camminata).

Tutti i percorsi, comunque, sono segnalati, con gli incroci principali sorvegliati da personale dell'organizzazione munito di bandierina. ... arrivederci alla prossima edizione della Notturna di  SANGIOVANNI.

 

 

  top-icon[ Top ]

 

Giu
13
2016

i Numeri della Notturna di San Giovanni 2016

Scritto da gls

 

   

 

i numeri della

44a NOTTURNA di SAN GIOVANNI

11 giugno 2016, Cesena

 

629 atleti competitivi (54 atleti in piu 2015, +9,5%)

119 donne (+34%)

509 uomini (+5%)

 537 preiscritti (85,4% del totale, +79 rispetto 2015)

 

 577 hanno tagliato il traguardo ( 44 atleti in più ed. 2015)

 107 donne ( +22  rispetto 2015)

 470 uomini ( +22  rispetto 2015)

 

 00:55:00 il distacco tra il vincitore e l’ultimo arrivato

 03:19 la media tenuta dal 1° classificato CHARFAOUI SMAIL per correre  10.850 m (00:36:07

 03:42 la media tenuta dalla 1a classificata  MARTINA FACCIANI per correre  10.850 m (00:40:11

 4a vittoria consecutiva MARTINA FACCIANI

 

I meno giovani ad aver gareggiato Mirella P. di 73 anni e Giancarlo R. di 72 anni

I più giovani Lucia B. di 21 anni Davide T. di 18 anni  

Abbiamo festeggiato il compleanno di Fabio F. (45 anni)

 

L’atleta venuto da più lontano è arrivato da Bloomfield Hills, Michigan  (USA)

 

Più di 3100 gli amatori che hanno partecipato come Non Competitivi

 

Tutto questo è la 

NOTTURNA

di SAN GIOVANNI 

 

 

 

 

Grazie a tutti 

 e… appuntamento alla edizione 2017

 

 

 

 

 

 

 

top-icon[ Top ]

 

 

Mag
28
2016

La San Giovanni nella continuità

Scritto da Franco Fabbri
PDFStampaE-mail

Non è detto che tutto ciò che è nuovo è bello e tutto ciò che non lo è sia da buttare: a volte, anzi, è vero il contrario.

Ciò che è stato già sperimentato, così che sia stato possibile smussarne le asperità, le criticità, "limarlo", perfezionarlo, spesso può anche risultare migliore. Questo si potrebbe dire anche a proposito della NOTTURNA DI SANGIOVANNI, giunta quest'anno alla sua 44ª edizione, la quale, nel corso degli anni, la prima risale al 1973 (storia), ha avuto la possibilità, interpretando e accogliendo le opinioni degli organizzatori e, soprattutto, i desideri dei partecipanti, di raggiungere una dimensione che si potrebbe definire (quasi) ottimale. 

 

front1

Lo scorso anno, per la verità, qualcosa di nuovo c'è stato: la soppressione del circuito cittadino (cross dei campioni), che, col tempo, era diventato monotono, sempre meno interessante, con (pochi) atleti di colore a condurre la corsa là davanti, degnandosi di una parvenza di lotta solo all'ultimo giro. Anche la diminuzione degli sponsor, invero, ha contribuito. Gli organizzatori della manifestazione hanno, comunque, sostituito l'annullato Cross dei campioni con la Festa in Piazza, evento che quest'anno, verrà ripetuto, ed anzi incrementato. Se anche si è iniziato dal fondo, non bisogna, però, dimenticare quello che la NOTTURNA DI SANGIOVANNI offre durante il tutto suo svolgimento.

Per prima cosa, le corse: la Notturna competitiva di 10,850 km (percorso)., la camminata ludico-motoria di sei, la passeggiata in città di due. Uno spettacolo di forza, con i migliori atleti locali impegnati nella fase competitiva (anno scorso erano un po' meno di seicento - nel 2016 si confida nel raggiungimento di questo numero): oltre alla massa, coreografica ed imponente, dei tremila e più non competitivi che si affollano nei vari percorsi per godere di quelle bellissime sensazioni che offre lo sport del podismo.

Ricordiamo, anche se, dopo tanti anni, non ce ne sarebbe più bisogno, lo sviluppo dei vari tracciati. Quello più lungo, 10 chilometri e 850 metri, vede una prima fase pianeggiante, in leggera ascesa l'ultimo tratto prima della salita principale, una asperità alquanto tosta di circa un chilometro, cui fa seguito una discesa, dolce, più o meno della stessa lunghezza (i "gessi piccoli"), un ultimo strappo di circa 400 metri a circa due chilometri dall'arrivo, cui fa seguito una discesa insidiosa, soprattutto in caso di pioggia, per la presenza di un acciottolato in certi punti sconnesso, fino al tratto finale pianeggiante (altimetria).

La camminata segue lo stesso percorso della notturna per il primo chilometro, cui fa seguito una salita, non molto agevole, anch'essa di circa un chilometro, che conduce alla basilica della Madonna del Monte: poi, la discesa che porta al ricongiungimento con il percorso lungo per gli ultimi tre chilometri.

La passeggiata, infine, si svolge interamente entro le vie cittadine, con un percorso che, all'inizio e alla fine, coincide con quello delle altre due corse.

Due ristori per tutti i podisti lungo il tragitto (particolarmente interessante quello del CONAD di Ponte Abbadesse) ed un terzo, gigantesco, alla fine.

A tutti i partecipanti alle varie corse la classica maglietta, collezionata da tanti podisti, realizzata dalla CAMAC - Arti Grafiche di Cesena, su disegno del pittore cesenate Adriano Maraldi, che ricorda le prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro e le varie gare olimpiche di fondo e mezzofondo.

Ed eccoci al contorno, non meno interessante.

Si è detto la FESTA IN PIAZZA.

Un gigantesco ristoro finale per i podisti (e non solo), con mortadella (di oltre un quintale, offerta dall'ARCA), frutta degli esportatori ortofrutticoli di Cesena, pane e ciambella offerti dai panificatori cesenati, vino della

Cantina Sociale di Cesena. E, dopo l'arrivo della corsa e le varie premiazioni, musicanti di strada e assaggi di porchetta (ne sono previste ben tre) offerti a tutti i presenti (le due porchette dello scorso anno sono state divorate in un battibaleno). Per i più piccini, quattrocento biglietti della giostrina posta in Piazza Almerici, in regalo presso la postazione della benefica associazione ANFFAS collocata in Piazza Almerici, vicino al palco delle premiazioni e la postazione microfonica.

Ed infine, certamente non meno importante, la SCARPINATA SOLIDALE, voluta dalla Amministrazione Comunale di Cesena, Sindaco in testa, con tanti personaggi, pubblici e non, che partecipano alle corse: interamente destinato a scopi benefici il contributo offerto dai partecipanti i quali, oltre alla maglietta "Maraldi", ne riceveranno anche un'altra, personalizzata per questa bella iniziativa.

Ultima annotazione per chi viene da fuori Cesena: in centro non è possibile nemmeno arrivare; non parliamo, poi, di parcheggiare.  L'organizzazione ha chiesto di poter utilizzare il parcheggio gratuito in Viale Mazzoni tratto Piazza del Popolo-Via Pio Battistini).

Ricordiamo, comunque, che all'Ippodromo (per chi viene da Forlì) e allo Stadio (per chi proviene dall'altra parte) ci sono due ampi parcheggi gratuiti, nel mentre il biglietto giornaliero del bus navetta per il centro costa 10 centesimi.

Dalle 18,30, poi, il parcheggio è gratuito in tutta la città.

Ecco, tutto questo (e altro) è la NOTTURNA di SANGIOVANNI, che si svolgerà a Cesena il pomeriggio e la sera (la partenza è fissata alle segue a pag. 4 ore 20) di sabato 11 giugno 2016

 

  top-icon[ Top ]

 

Pagina 1 di 10